Share on facebook
Share on linkedin
Share on email
Share on whatsapp

L’alimento del mese: i carciofi

La natura offre una grandissima varietà di alimenti commestibili: ortaggi, frutta, legumi, pesci, carni uova, latte e derivati, tuberi, funghi. Dalla vasta biodiversità naturale, l’uomo ha selezionato in base ad esigenze di coltivazione le specie più adatte per le loro proprietà benefiche e nutrizionali. Nella rubrica di questo mese parliamo dei carciofi.

Un po’ di storia 

Questa pianta è conosciuta fin dal tempo dei greci e romani, anche se ai tempi vi erano solamente versioni selvatiche. La prima domesticazione delle specie è avvenuta presumibilmente in Italia, si ipotizza in Sicilia a partire dal I secolo d.C. La tradizione vuole che Caterina de’ Medici ne apprezzasse particolarmente il gusto, tanto da portarlo dall’Italia alla Francia a seguito del matrimonio con Enrico II di Francia.

Coltivazione e varietà

I carciofi sono principalmente coltivati nell’area mediterranea: Spagna, Francia, Tunisia, Egitto ma è l’Italia a detenere il record di produzione (dati Istat). Le varietà di carciofi si differenziano in base alla presenza o meno di spine, al colore verde o violetto del capolino, al tempo di fioritura che può essere autunnale o primaverile.

Perché fanno bene?

Alle varie specie botaniche sono attribuite numerose proprietà benefiche che abbracciano più funzioni importanti per l’organismo, come ad esempio il drenaggio dei liquidi, la funzione digestiva e depurativa. Inoltre, il carciofo apporta numerosi nutrienti tra cui la vitamina C, lo zinco e il magnesio. Questi tre elementi hanno numerosissime indicazioni benefiche approvate, ad esempio:

  • La vitamina C è rinomata come antiossidante e per l’assorbimento del ferro.
  • Lo zinco è utile per il metabolismo dei carboidrati e per sostenere il sistema immunitario
  • Il magnesio sostiene il metabolismo energetico e la riduzione di stanchezza

In media, per 100g di carciofi possiamo trovare:

  • Vit. C: 10 mg (12,5 % VNR = Valore Nutritivo di Riferimento di apporto giornaliero)  
  • Zinco: 1 mg (10% VNR) 
  • Magnesio: 66 mg (18% VNR) 

 (FontedatiCRA-INRAN –Tabelledi Composizionedeglialimenti)

È sempre consigliata una dieta variate, equilibrata e un sano stile di vita. Per integrare alla dieta i nutrienti essenziali che possono essere carenti nell’alimentazione, scopri la Linea Benessere Supremo, la selezione di integratori formulati per essere abbinati a Magnesio Supremo!

Lo hai provato il Magnesio Supremo? Chiedici un campione omaggio scrivendo a info@naturalpoint.it

Magnesio, la tua naturale marcia in più

Settembre coincide con il rientro alla quotidianità dopo la pausa estiva. Si rientra a lavoro, a scuola e si riprende la gestione della routine familiare. Siamo sicuri di avere tutte le energie che ci servono?

L’alimento del mese: i carciofi

La natura offre una grandissima varietà di alimenti commestibili. Dalla vasta biodiversità naturale, l’uomo ha selezionato in base ad esigenze di coltivazione le specie più adatte per le loro proprietà benefiche e nutrizionali. Nella rubrica di questo mese parliamo dei carciofi.